Videosorveglianza urbana: l’esempio di Cetraro

Videosorveglianza urbana: l’esempio di Cetraro

Nel comune di Cetraro la sicurezza conta. È proprio per questo che è stato richiesto al Consorzio Nazionale Sicurezza di progettare un sistema di videosorveglianza urbana. Quanto è importante tenere sotto controllo le zone urbane? Quali sono i rischi di un mancato piano di sicurezza? Quali sono le ultime frontiere delle infrastrutture di security? Vediamolo insieme in questo articolo.

Il caso di Cetraro

È il crescente bisogno di sicurezza da parte dei cittadini che ha spinto il Comune di Cetraro all’installazione di un sistema di videosorveglianza urbana. Sulle aree dei territori comunali, infatti, sono state individuate zone da presidiare con l’installazione di dispositivi di videosorveglianza e lettura targhe. Questo è un importante passo per contrastare eventuali fenomeni di delinquenza e vandalismo.

I sistemi di videosorveglianza urbana rappresentano una tra le misure di controllo del territorio cui i Comuni hanno rivolto e continuano a rivolgere una sempre maggiore attenzione.

L’importanza della videosorveglianza urbana

Ma quanto è importante un valido sistema di videosorveglianza? Moltissimo, perché è di supporto alle azioni di controllo del territorio comunale. Ciò soddisfa le esigenze di telecontrollo del territorio per contrastare fenomeni avversi come atti vandalici, furti, sversamento abusivo di rifiuti, commercio abusivo, reati contro il patrimonio culturale. Ambiti in cui la videosorveglianza si è dimostrata un valido strumento di deterrenza.

Il valore di un sistema di questo genere non si esaurisce però unicamente nel monitoraggio: un altro beneficio è la rinnovata finezza del coordinamento interforze. Il coordinamento parte da una postazione centrale, sede delle strategie di gestione del traffico durante lo svolgimento di eventi culturali, di dimensione locale, regionale, o nazionale.

In poche parole, la videosorveglianza urbana è uno strumento da utilizzare a beneficio dell’intera comunità da tantissimi punti di vista!

I sistemi di videosorveglianza urbana di CNS

Il Consorzio Nazionale Sicurezza ha progettato il sistema di videosorveglianza di Cetraro mirando ai benefici che abbiamo elencato.

Per fare ciò si usano telecamere fisse e telecamere in grado di rilevare le targhe di autoveicoli e motoveicoli. Le telecamere sono posizionate attraverso un’infrastruttura di rete wireless nei siti individuati dal comune in collaborazione con il Comando di Polizia Locale.

In questo modo sarà possibile per le forze dell’ordine vigilare da remoto e in ogni istante sulle aree che richiedono monitoraggio costante. La conseguenza positiva sarà l’ottimizzazione delle risorse umane utilizzate e dei tempi di intervento in caso di necessità.

CNS: tecnologie per lo urban monitoring

CNS crea soluzioni di videosorveglianza altamente tecnologiche, in grado di limitare sensibilmente i reati, i furti e gli eventi criminosi. L’obiettivo è quello di aumentare la sicurezza dei cittadini e sostenere l’economia locale, mettendo un freno alla criminalità. Ciò avviene tramite il posizionamento strategico di telecamere all’interno dei centri urbani e infrastrutture come banche, ospedali e così via.

Le reti di telecamere di CNS sono collegate alla Centrale Operativa, attiva 365 giorni l’anno, h24. Qui, operatori specializzati fruiscono di immagini nitide e attivano tempestivamente misure di contrasto contro atti malevoli, effrazioni, etc.

I flussi di immagini ed i dati rilevati vengono immagazzinati in uno storage ed analizzati per il rilevamento di eventi e per elaborare statistiche sulla sicurezza utili a sviluppare misure tecnologicamente all’avanguardia. I dati raccolti possono, inoltre, essere utilizzati in caso di indagini da parte delle autorità.

© Copyright 2019 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati | Informazioni Legali | Designed by RG.ADV