Quanto è importante la fase di progettazione di un sistema di videosorveglianza?

Quanto è importante la fase di progettazione di un sistema di videosorveglianza?

Quando si intende proteggere un sito con un sistema di videosorveglianza, il primo step è la fase della progettazione.

Progettare l’impianto con attenzione e considerare tutti i fattori in gioco permette di semplificare la fase di installazione, ridurre i tempi dell’intervento e di conseguenza i costi.

Non tutti i sistemi di videosorveglianza sono uguali

I sistemi di videosorveglianza sono diversi e spesso integrati in sistemi di protezione di più ampio respiro che coinvolgono altre tipologie di sensori di campo e tecnologie avanzate, sempre più legate all’IoT o all’intelligenza artificiale.

In sostanza, le telecamere di videosorveglianza non fanno tutto da sole, motivo per cui occorre rilevare tutte le esigenze che il sito da proteggere presenta per massimizzarne l’efficacia.

Come progettare un impianto di videosorveglianza?

L’efficacia di un sistema di sorveglianza va valutata anche in base alla capacità di prevenire atti criminosi.

Per questo motivo progettare un sistema TVCC è un’operazione complessa che richiede di considerare requisiti funzionali e non funzionali, e valutare tutti i possibili rischi che possono interessare un sito da proteggere.

Prima dell’installazione vi è quindi una fase di studio necessaria a rendere l’impianto efficiente da ogni punto di vista.

Cosa considerare nella progettazione dell’impianto di videosorveglianza?

Nella fase di progettazione sono individuati i requisiti funzionali e non funzionali da soddisfare.

Occorre quindi considerare cosa si vuole monitorare e come (da quale angolazione, quali funzionalità di video analisi sono richieste, ecc.), sia rispettare norme di privacy e posizionamento dei dispositivi che tenga conto delle problematiche di installazione.

Ad esempio, occorre valutare i vincoli dettati dall’impianto elettrico esistente, vincoli architettonici, zone di illuminazione.

Sistema TVCC dal design modulare

Il progettista deve tener conto anche degli attori coinvolti nella fase di installazione: elettricista, installatore, e colui che configura il software.

Per piccole installazioni, è possibile che una persona copra tutti i ruoli; ma quando si tratta di progetti aziendali o in grosse infrastrutture critiche, con decine, centinaia o migliaia di telecamere, il team del personale cresce.

Quando si tratta quindi di un progetto che coinvolge diversi operatori per ogni funzione, è possibile che si venga a creare un collo di bottiglia e ritardi nel completamento del progetto.

Ridurre i costi del sistema di videosorveglianza con la progettazione

Un design modulare fa sì che ciascuna figura possa lavorare in maniera indipendente, risparmiando tempo e denaro.

Inoltre, i modelli modulari facilitano anche la sostituzione in caso di danneggiamenti: invece di sostituire l’intero macchinario o intere porzioni del sistema TVCC, si può agire sulle diverse componenti in maniera indipendente.

Sistema di videosorveglianza facile da installare

Per far sì che il costo e la qualità del lavoro siano sotto controllo, è molto importante rendere le installazioni sempre più semplici. In alcuni casi limite, infatti, il costo del personale può diventare persino superiore a quello della tecnologia!

Se i costi sono più elevati di quelli pianificati dal system integrator, ciò può causare la cattiva riuscita dell’intera pianificazione del progetto.

Più facile è l’installazione del sistema di videosorveglianza, minore è il costo del personale, favorendo così l’intera operazione e soprattutto l’utente finale.

La selezione di telecamere che non presentano particolari vincoli installativi, dati i requisiti del cliente, è quindi fondamentale per evitare rallentamenti dei lavori.

I programmi software aiutano a migliorare l’installazione

I programmi software possono migliorare notevolmente i tempi del processo di installazione.

Il buon funzionamento dei software è importantissimo per la programmazione di massa e la configurazione delle telecamere.

Aggiungere molti dispositivi uno ad uno richiede tempo e lascia spazio a possibili errori. Un buon software deve essere in grado di scansionare la rete e localizzare i dispositivi, consentendone il raggruppamento, la configurazione e molto altro.

Progettare e installare un sistema di videosorveglianza: Consorzio Nazionale Sicurezza

CNS si impegna da anni nella progettazione e installazione di sistemi di videosorveglianza flessibili.

Il Consorzio Nazionale Sicurezza attua un’ispezione del sito da proteggere e raccoglie le informazioni relative alle esigenze di ogni cliente utili a studiare l’architettura del sito, ed eventuali dispositivi e/o sistemi già presenti.

Al di là dell’installazione vengono effettuati studi sui processi cognitivi coinvolti nella decisione, pianificazione e messa in atto di crimini predatori. Prevedendo questi aspetti si riduce il rischio ed aumenta la sensazione di sicurezza e quindi di vivibilità.

CNS progetta il sistema di protezione fisica con il miglior trade-off costo/protezione.

Sistemi hardware e software per la videosorveglianza

La progettazione del sistema può includere l’installazione di hardware realizzato da CNS o da terzi, l’utilizzo di hardware presente in loco, o, in base alle esigenze del cliente, la sostituzione di hardware e software già in uso, o la sostituzione del solo software.

Tutti i sistemi di videosorveglianza CNS sono di facile installazione e gestione, flessibili e studiati per garantire la massima sicurezza di ogni infrastruttura.

© Copyright 2019 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati. Designed by RG.ADV