Internet of Energy – il nuovo settore dell’energia intelligente

Internet of Energy – il nuovo settore dell’energia intelligente

Con Internet of Energy (IoE) ci si riferisce a un’implementazione dell’IoT applicata ai sistemi energetici distribuiti. Lo scopo di tali sistemi è ottimizzare l’efficienza nella generazione, trasmissione e utilizzo dell’elettricità. La tecnologia IoT abilita l’IoE creando reti di sensori che hanno numerose applicazioni smart. Tra queste il monitoraggio e la gestione della potenza, lo stoccaggio distribuito e l’integrazione delle energie rinnovabili. Vediamo insieme l’IoE!

Cos’è L’Internet of Energy?

Internet of Energy (IoE) è un termine tecnologico che si riferisce all’aggiornamento e all’automazione delle infrastrutture elettriche e per la produzione di energia. L’applicazione dell’IoE permette alla produzione di energia di procedere in modo più efficiente e pulito. È infatti una soluzione green, capace di limitare le emissioni inquinanti. Il termine deriva da Internet of Things, il mercato sempre più in crescita dei dispositivi connessi. Dall’IoT si è proseguito a sviluppare i sistemi di energia distribuita che compongono l’IoE.

Come funzionano i sistemi IoE?

La tecnologia che circonda l’Internet of Energy può essere abbastanza complessa. L’IoE è l’uso della tecnologia Internet of Things (IoT) con una varietà di diversi sistemi energetici.

Utilizzando la tecnologia IoE, i produttori possono ridurre le inefficienze nell’infrastruttura energetica esistente aumentando la generazione, la trasmissione e l’utilizzo dell’elettricità. Aggiornare le infrastrutture elettriche consente un agevole flusso di energia che ne può massimizzare le potenzialità, abbattendo quindi eventuali sprechi di energia. Senza questi sistemi, molta energia viene persa lungo la linea perché non trasmessa in modo efficiente. In parole povere, le linee non hanno la capacità di trasportare tutta l’energia inviata.

L’aggiunta della tecnologia IoE al processo può anche portare all’installazione di reti intelligenti. La tecnologia Smart Grid consente agli utenti di integrare sistemi di comunicazione, monitorare lo stato di salute dei loro sistemi e automatizzare il tutto. Le reti intelligenti consentono agli utenti di prendere migliori decisioni aziendali e di fare previsioni per il futuro.

Internet of Energy: un settore in grande crescita

I numeri parlano chiaro: l’IoT varrà 14 trilioni di dollari in più entro il 2030, ma anche l’IoE comincia a espandersi a vista d’occhio. Per il 2030 crescerà fino a circa 90 miliardi di dollari.
Il World Energy Council descrive i progressi nei software energetici e nell’energia solare come i maggiori cambiamenti  del 21° secolo.
Le reti di sensori intelligenti sono relativamente poco costose, quindi possono essere ampiamente distribuite su larga scala. Il risultato è che dall’era dell’IoT scaturisca l’era dell’IoE, che contribuirà a migliorare e a far crescere l’ambito delle energie rinnovabili. Ciò è presente nei programmi futuri di tutto il mondo.

Il modo in cui l’energia viene gestita e consumata deve essere modernizzata. I consumatori, in particolare, si stanno sempre più abituando alla connettività in tutti gli aspetti della loro vita quotidiana. Si vive in case smart con termostati intelligenti, con elettrodomestici, dispositivi di riscaldamento, illuminazione ed elettronici collegati fra loro.

IoE per il solare, servizi pubblici e privati

i vantaggi sono destinati anche ad aziende di energia solare, servizi pubblici e privati. Le infrastrutture di rete possono essere aggiornate con la tecnologia IoE per produrre e trasmettere energia in modo più efficiente.
Le aziende solari utilizzano l’IoE per aumentare le offerte di servizi e raggiungere nuovi mercati. Ad esempio sfruttando una piattaforma in rete per l’elettricità solare per creare sistemi di energia rinnovabile per case, aziende e impianti industriali. Il sistema è guidato da un sistema intelligente nel contatore che garantisce tempi di attività costanti e consente  di analizzare i dati di utilizzo per offrire opzioni di servizio più personalizzate.

I vantaggi per i settori pubblici e privati sono strettamente legati al risparmio che tali soluzioni apportano.

L’IoE è una nuova entusiasmante frontiera nello sviluppo dell’IoT. L’implementazione della tecnologia IoE produrrà maggiore efficienza nei sistemi di alimentazione elettrica che prima non erano possibili. I risultati saranno vantaggiosi per tutti gli attori nel mercato dell’energia.

I rischi dell’Internet of Energy – le soluzioni in Italia

Il settore dell’energia è sempre sotto il mirino di malintenzionati, si sa. Con il delinearsi di nuove tecnologie, l’accesso tramite rete che gli hacker possono avere è un pericolo. Come sempre, maggiore innovazione è legata a maggiori superfici d’attacco.

È di vitale importanza la creazione di un sistema energetico resiliente. I danni in questo settore, infatti, non sono solo economici, ma possono diventare più pratici. Per questo in Europa (e in Italia) si è concentrati su strategie ben strutturate. Il Report del World Energy Council dal nome “Cyber challenge sto the energy transition” stabilisce cinque criteri.

  • Consapevolezza situazionale
  • Agilità
  • Rapidità di risposta
  • Flessibilità
  • Prevenzione

In Italia, si prevede di affrontare questo scenario in evoluzione con un sistema nazionale che dovrebbe entrare in vigore nella primavera del 2021. Ci sarà da adeguare il personale, rivedere le normative, adottare approcci nuovi che si rivolgano all’osservazione degli scenari. È prevista la creazione di un osservatorio per la cyber-security nel campo dell’energia.

© Copyright 2019 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati | Informazioni Legali | Designed by RG.ADV