Infrastrutture Iperconvergenti: i vantaggi competitivi

Infrastrutture Iperconvergenti: i vantaggi competitivi

Le Infrastrutture Iperconvergenti, anche dette HCI, permettono diversi vantaggi. Tra questi, flessibilità, costi più bassi e affidabilità. Ma come spesso accade, non ci sono solo lati positivi. Questo settore porta con sé anche diverse sfide. In questo articolo proveremo a definire un quadro complessivo sulle Infrastrutture Iperconvergenti. Cosa sono, a cosa servono, e quali vantaggi e svantaggi apportano.

Cosa sono le infrastrutture iperconvergenti?

Il termine iperconvergenza definisce uno stile di architettura dei data center. Questa architettura permette maggiore attenzione degli operatori IT sulle condizioni operative dei carichi di lavoro sui sistemi. L’obiettivo principale dell’infrastruttura iperconvergente (HCI) è quello di semplificare la gestione dei data center.

Le applicazioni e i server che ospitano le infrastrutture iperconvergenti vengono gestiti insieme, utilizzando un’unica piattaforma che si concentra sull’integrità e l’accessibilità di tali applicazioni.

In questo modo si promette un’organizzazione IT più semplice, più flessibile e potenzialmente più economica. Combinando le risorse di archiviazione e di elaborazione, l’iperconvergenza porta le risorse chiave in un unico sistema.

Eliminando la necessità di archiviazione esterna e rete, la HCI dovrebbe essere più affidabile e più facile da gestire.

I vantaggi delle Infrastrutture Iperconvergenti

Esistono diversi motivi per cui le aziende dovrebbero optare per l’integrazione di HCI. Questi motivi, tuttavia, variano da azienda ad azienda. L’HCI sono talvolta descritte come tecnologie “chiavi in ​​mano”. Poiché gli elementi tecnologici chiave – server, storage e network – sono preinstallati e preconfigurati dal fornitore, un sistema HCI è più facile da implementare rispetto a tecnologie separate.

Ciò si adatta alla gestione di sedi remote o di filiali, senza quindi un personale IT locale. È anche un modello attraente per le piccole e medie imprese (PMI). In entrambi i casi, i sistemi HCI vengono forniti con gestione remota, quindi il team IT centrale può comodamente ottimizzare le impostazioni.

La facilità di implementazione alletta anche le startup e ad altre aziende in rapida crescita. In queste realtà essere in grado di implementare o ampliare l’IT è molto importante.

Flessibilità di una HCI

La casa di analisi Forrester afferma che i suoi clienti citano la flessibilità come il motivo più importante per l’utilizzo della tecnologia iperconvergente.

Le aziende possono acquistare le HCI come sistemi autonomi dai fornitori, crearne di propri o persino fare affidamento su sistemi software-defined.

I sistemi HCI possono far parte dell’infrastruttura cloud ibrida o addirittura, poiché si tratta essenzialmente di software, possono essere eseguiti interamente nel cloud.

Un sistema meno costoso

I risparmi sui costi derivanti dalle HCI si possono osservare in due aree principali: acquisto unico di componenti hardware e costi di configurazione e gestione inferiori.

Sebbene sulla carta un approccio con fornitori misti potrebbe portare a un sistema con prestazioni migliori, le spese aggiuntive di integrazione possono gravare di molto. Ciò soprattutto per i sistemi più piccoli distribuiti negli uffici locali o nelle PMI.

Affidabilità

L’affidabilità è un vantaggio chiave delle infrastrutture iperconvergenti.

Ciò anche nel caso di sistemi personalizzati: poiché l’iperconvergenza si basa su nodi e cluster, i team IT possono progettare sistemi intrinsecamente più resilienti, indipendentemente dall’hardware da cui provengono.

Gestione unificata e automazione

La gestione unificata, e con ciò, la facilità di gestione operativa, è il punto con cui i sistemi HCI risultano davvero vantaggiosi.

Il fatto che il calcolo, l’archiviazione e la rete siano tutti definiti o guidati da un unico software significa che possono essere eseguiti nel loro insieme, come una singola entità.

La gestione unificata promette di ridurre il numero di strumenti necessari per eseguire l’infrastruttura IT e dovrebbe ridurre i requisiti di formazione.

Le sfide delle infrastrutture iperconvergenti

Le infrastrutture iperconvergenti hanno, tuttavia, le loro sfide. La prima di queste è la dipendenza dal fornitore e i costi potenzialmente più elevati nel tempo.

La chiave è identificare il giusto fornitore, che si tratti di software o hardware. Il cuore delle HCI è il software, ma l’hardware può fornire soluzioni. Anche la flessibilità delle HCI porta con sé le sue sfide.

Con il mercato iperconvergente ancora in fase di maturazione, è possibile che le aziende debbano utilizzare più di un tipo di HCI per raggiungere i propri obiettivi di business.

© Copyright 2019 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati | Informazioni Legali | Designed by RG.ADV