Dati e Privacy: per gestire i rischi serve più consapevolezza

Dati e Privacy: per gestire i rischi serve più consapevolezza

Tecnologia, dati e privacy. Un mix molto sensibile di campi dove c’è bisogno di tanta attenzione. Dove si ferma la libertà tecnologica? Dove inizia l’applicazione dei diritti umani di riservatezza? Vediamo insieme cosa fare per gestire al meglio la privacy.

Dati e privacy: la protezione

La protezione dei dati è un insieme di strategie e processi da utilizzare per proteggere la riservatezza, disponibilità e integrità dei dati.

Una strategia di protezione dei dati è fondamentale per qualsiasi realtà che raccoglie, gestisce o archivia dati sensibili. Una strategia di successo può aiutare a prevenire la perdita, il furto o il danneggiamento dei dati. Può inoltre aiutare a ridurre al minimo i danni causati in caso di violazione.

Gestire i rischi con giuste pratiche

Una giusta gestione del rischio può aiutare a limitare l’accesso, monitorare l’attività e rispondere alle minacce. Ecco alcune delle pratiche e delle tecnologie più comunemente utilizzate:

  • Prevenzione della perdita dei dati (DLP): un insieme di strategie e strumenti per impedire il furto, la perdita o l’eliminazione accidentale dei dati.
  • Archiviazione con protezione dei dati integrata: le moderne apparecchiature di archiviazione offrono sistemi di protezione integrati.
  • Firewall: consentono di monitorare e filtrare il traffico di rete. È possibile utilizzare i firewall per garantire che solo gli utenti autorizzati possano accedere o trasferire i dati.
  • Autenticazione e autorizzazione: controlli che aiutano a verificare le credenziali e assicurano che i privilegi dell’utente siano applicati correttamente. Queste misure vengono generalmente utilizzate come parte di una soluzione di gestione dell’identità e degli accessi (IAM) e in combinazione con i controlli di accesso basati sui ruoli (RBAC).
  • Crittografia: altera il contenuto dei dati in base a un algoritmo che può essere annullato solo con la chiave crittografica corretta. La crittografia protegge i dati da accessi non autorizzati rendendoli illeggibili.
  • Protezione degli endpoint: vuol dire proteggere i gateway della rete, incluse porte, router e dispositivi connessi. Il software di protezione degli endpoint in genere consente di monitorare il perimetro della rete e di filtrare il traffico in base alle esigenze.

Dati e privacy: perché la consapevolezza è un fattore chiave

Le aziende devono educare i propri dipendenti e i propri consumatori sulla privacy e sulla protezione dei dati. E non solo riguardo a come queste normative influiscono su di loro.

I dati possono risiedere in database, file flat, fogli di calcolo. In una vasta gamma di hardware, sistemi operativi e file system.

La consapevolezza dei dati è essenziale per aumentare la produttività, ma anche per inventariare le risorse di dati e consentire a un’azienda maggiore trasparenza.

© Copyright 2019 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati | Informazioni Legali | Designed by RG.ADV