Cybersecurity e banche: le sfide del settore

Cybersecurity e banche: le sfide del settore

Uno dei settori più delicati, quello bancario, affronta enormi sfide dal punto di vista della sicurezza informatica. Il rapporto tra cybersecurity e banche deve essere costante e proiettato al futuro. I dati dell’ultimo anno, infatti, sono stati preoccupanti. I mezzi di attacco sono oggi molti e variegati. Leggi l’articolo per saperne di più.

Cybersecurity e banche: l’ultimo anno

I dati sono chiari: le minacce cyber sono in netto aumento nel settore bancario. L’ultimo anno si sono registrati in media 700 attacchi alla settimana verso istituti bancari. Abbiamo visto inoltre un esponenziale aumento e diversificazione delle tecniche d’attacco. Le scelte per un hacker sono infatti tante e, così come evolve la sicurezza, anche i colpi criminali si fanno più sofisticati.
Dai più classici attacchi di phishing, fino ai massivi Denial of Service. Ma non solo. Molte delle minacce alla sicurezza delle banche sono causate da motivi politici e di cyber-spionaggio.
Ma cos’è a causare l’aumento degli attacchi?

Le vulnerabilità di cybersecurity e banche

Come abbiamo già accennato, spesso l’aumento dei rischi è legato al progresso tecnologico. Infatti, gli hacker si aggiornano tanto quanto gli esperti di sicurezza. I grandi passi fatti nella digitalizzazione del mondo hanno portato con sé una serie di sfide per il settore banking.
L’utilizzo di hybrid data center, la migrazione verso cloud pubblici. Ma anche l’evoluzione del mobile banking e l’aumento del lavoro a distanza.
Ormai il mondo si basa sui principi di IoT (Internet of Things); ogni individuo possiede molti più dispositivi collegati, e ognuno di essi potrebbe essere un punto debole sfruttato dagli hacker.
La protezione dell’infrastruttura IT di una banca è di massima importanza, e va programmata meticolosamente.

Le sfide nel settore banking

Il settore bancario è ricco di dati di ogni genere. Migliaia di terabyte, tutti estremamente sensibili. Inevitabile accendere l’interesse dei criminali informatici.
Tutti questi dati, inoltre, devono essere capaci di viaggiare molto velocemente e a una bassa latenza. Questo per garantire agli utenti un servizio e delle transazioni finanziare veloci.
Velocità è una parola chiave di questi anni. Immaginate come gli istituti debbano gestire, ad esempio, il boom dello shopping online.
Una delle principali sfide del settore è quindi quella di trasferire i terabyte di dati in maniera sicura.
La macchina bancaria deve garantire un servizio semplice ma iper-sicuro.

Cybersecurity, banche e cloud

Lo spostamento massivo di dati e workload sul cloud è un passaggio necessario. Questo però vuol dire dover garantire la protezione dei dati e il rispetto delle normative europee e finanziare.
Le sfide relative a questo ramo del digitale sono diverse: soddisfare le normative di privacy, ad esempio. O ancora, riuscire a gestire i trasferimenti nel cloud con sicurezza e facilità.
Facilità è una delle parole chiave. Basti pensare ai servizi di e-banking. Le applicazioni bancarie sono ormai nell’utilizzo comune, ma non possiamo ignorare le loro vulnerabilità. Gli hacker infatti usano attacchi come il SQL Injection, script automatici (bot) e altri mezzi per penetrare nelle app.

Proteggere le applicazioni di e-banking

Gli attacchi ai danni delle app di mobile banking sono in forte aumento. Questi sono fra i colpi hacker più dannosi e costosi del mondo. Prevenire ed evitare che accadano è una delle più grandi sfide del settore.
Le app mobile vanno protette assiduamente per evitare che le conseguenze siano ingestibili. Non solo per le perdite economiche, ma anche per uno dei fattori più vitali per una banca: la credibilità.
Anche i dispositivi IoT, come detto, devono essere messi al sicuro. Videocamere IP, smartphone e stampanti, tutto è connesso oggi. E, si sa, un collegamento alla rete è tutto ciò che basta agli hacker.
Le policy IoT sono diversificate e complesse, ma necessarie a protegere la rete e tutti gli asset Internet of Things.

Cybersecurity e Banche: Rivolgersi a dei professionisti

Come già detto in alcuni articoli, il mondo è alla ricerca costante di professionisti della cybersecurity. Mantenersi aggiornati e al sicuro è una prerogativa inscindibile dal settore bancario.
Le operazioni di sicurezza bancaria vanno gestite 24h su 24, 7 giorni su 7, usando diversi strumenti e valutando i rischi possibili.
L’impegno di CNS nel campo bancario è longevo, e in continua crescita.

© Copyright 2019 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati | Informazioni Legali | Designed by RG.ADV