Protezione delle Infrastrutture Critiche 2018: Previsioni del mercato globale fino al 2028

Protezione delle Infrastrutture Critiche 2018: Previsioni del mercato globale fino al 2028

La protezione delle infrastrutture critiche è uno dei principali focus della ricerca per l’innovazione tecnologica di CNS | RisLab.

L’intensa attività di ricerca e sviluppo è volta allo studio e alla realizzazione di nuove soluzioni per la protezione di sistemi critici safety e business.

Nuove procedure per la protezione delle infrastrutture critiche

CNS e RisLab si occupano innanzitutto di introdurre nuovi meccanismi e nuove procedure per la protezione fisica.

Inoltre, si tengono in considerazione le conseguenti evoluzioni della sicurezza fisica che risulta essere più connessa alla dimensione cyber.

Sicurezza fisica, le nuove vulnerabilità connesse alla dimensione cyber

Una concreta proposta di innovazione e sviluppo dei sistemi di protezione, deve tenere presente le potenzialità di base e, contemporaneamente, considerare le nuove vulnerabilità.

I nuovi rischi provengono proprio dalla nuova dimensione cyber-physical dei sistemi e delle minacce e devono essere affrontati adottando un nuovo approccio basato sulla ricerca.

Sicurezza fisica e cyber security

L’attività di R&D di CNS | RisLab si focalizza quindi su entrambi gli aspetti.

I sistemi di protezione proposti sono caratterizzati da maggiori prestazioni, in termini di quantità e qualità della protezione, nonché in termini di affidabilità.

Al contempo, si aumenta anche il grado di sicurezza logica dei sistemi di physical protection. In tal modo, le nuove tecnologie rendono ancora più sicuri gli asset.

A livello globale si prevedono maggiori investimenti per la sicurezza fisica

La protezione delle infrastrutture critiche è una questione che assume grande rilievo a livello globale come testimonia il report sul “Mercato globale della protezione delle Infrastrutture Critiche 2018-2028”.

Il mercato globale della protezione delle infrastrutture critiche (CIP – Critical Infrastructure Protection) vale attualmente più di 92 miliardi.

Si prevede nel il 2028 il valore totale si aggirerà intorno ai 118 miliardi con un tasso di crescita annuale composto di oltre il 2,4% durante il periodo della previsione.

Management del rischio

La maggioranza dei programmi di protezione delle infrastrutture critiche si sono basati sul management del rischio. Seguendo questo approccio, il focus è stato il raggiungimento di obiettivi prefissati.

Parallelamente si sono identificati i principali mercati nel mondo: il Nord America, l’Europa e la sfera dell’Asia Pacifica.

L’impegno costante è l’identificazione delle principali risorse di sicurezza, l’analisi dei rischi e la formulazione di strategie, al fine di dare priorità a mitigare i rischi.

il mercato globale per la protezione delle infrastrutture critiche militari

Si prevede che il mercato globale per la protezione delle infrastrutture critiche militari varrà oltre 1,1mila miliardi di dollari durante il periodo di previsione.

Il Nord America è stato tradizionalmente il più grande investitore nel mercato CIP, è destinato a raccogliere una quota di circa il 33% durante il 2018-2028.

Le spese nella regione europea, che rappresentano circa il 27% della quota di mercato globale, sono guidate da paesi emergenti come la Russia, la Francia e il Regno Unito.

L’area Asia-Pacifico rappresenta il 21% della fetta di mercato della protezione delle infrastrutture critiche a livello globale.

Il Medio Oriente è un altro mercato chiave che dovrebbe registrare una crescita costante nel mercato globale, con una quota totale di circa il 15% durante il 2018-2028.

Il restante 5% del mercato sarà rappresentato dalle regioni dell’America Latina e dell’Africa.

Per la sicurezza fisica occorre personale specializzato

Si prevede, inoltre, che la sicurezza fisica rappresenti la percentuale più alta di spesa, seguita dai mercati per la sicurezza della rete e altri.

La spesa per la sicurezza fisica è guidata principalmente dalla necessità di impiegare una manodopera adeguata in tutte le aree e stabilimenti che sono stati identificati come potenziali bersagli terroristici.

Gli Stati Uniti sono il più grande investitore del segmento grazie alla sua vasta rete di infrastrutture, che comprende migliaia di strutture e impianti essenziali, sistemi di trasporto e strutture informatiche.

Si prevede che rappresenteranno una quota considerevole nel mercato globale della sicurezza fisica.

Sicurezza fisica e sicurezza delle reti

Complessivamente, il mercato della sicurezza fisica dovrebbe rappresentare un investimento di oltre 920 miliardi di dollari, mentre la sicurezza della rete e altri segmenti rappresenteranno rispettivamente circa 189 miliardi di dollari USA e 31 miliardi di dollari USA.

Durante il 2018-2028, il Nord America dovrebbe guidare il mercato globale della protezione delle infrastrutture critiche con una spesa cumulativa di oltre 370 miliardi di dollari.

La spesa nella regione sarà in gran parte guidata dai programmi di approvvigionamento in corso e futuri degli Stati Uniti, e comprenderà una grande maggioranza degli investimenti complessivi delle regioni nelle soluzioni CIP.

Il report sul “Mercato globale della protezione delle Infrastrutture Critiche 2018-2028

In particolare, la relazione fornisce un’analisi approfondita di quanto segue:

• Dimensioni del mercato e fattori trainanti: analisi dettagliata durante il 2018-2028, compresi i punti salienti dei fattori trainanti della domanda e degli stimolatori della crescita. Fornisce anche un’istantanea dei modelli di spesa e modernizzazione delle diverse regioni del mondo

• Sviluppi e sfide del settore: approfondimenti sugli sviluppi tecnologici e un’analisi dettagliata delle preferenze mutevoli dei segmenti di protezione delle infrastrutture critiche in tutto il mondo. Fornisce anche le tendenze della struttura del settore in evoluzione e le relative sfide

• Punti salienti regionali: studio dei mercati chiave in ciascuna regione, fornendo un’analisi dei segmenti chiave del mercato che si prevede siano richiesti

• Programmi principali: dettagli dei programmi chiave in ciascun segmento, che dovrebbero essere eseguiti durante il 2018-2028

• Panorama competitivo e approfondimenti strategici: fornisce una panoramica dei principali attori, insieme alle informazioni riguardanti le alleanze chiave, le iniziative strategiche e l’analisi finanziaria.

Tasso di crescita della sicurezza fisica

I Punti chiave del report
• Il mercato della protezione delle infrastrutture critiche globali registrerà un CAGR del 2,48% rispetto al 2018-2028.
• Il segmento della Sicurezza Fisica rappresenta la maggior parte della spesa, con una quota di mercato dell’80,6% seguita dal segmento Sicurezza della rete.

 

fonte: PR NEWSWIRE

© Copyright 2016 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati. Designed by RG.ADV