Vacanze estive: ormai ci siamo. Come proteggersi dai furti negli appartamenti?

Vacanze estive: ormai ci siamo. Come proteggersi dai furti negli appartamenti?

Le vacanze tanto attese sono arrivate e, come ogni anno, si corre ai ripari per proteggersi dai furti negli appartamenti e adottare misure di sicurezza last minute per partire senza pensieri e senza timore di furti, guasti o incidenti che possono verificarsi in nostra assenza.

I furti negli appartamenti sono un fenomeno in aumento

In Italia, i furti negli appartamenti raggiungono ancora livelli preoccupanti. Seppure nell’ultimo anno si sia registrato un lieve calo delle effrazioni in abitazione denunciate (-8,7%, fonte Ministero dell’Interno), il numero di denunce per questo reato è quasi duplicato rispetto a dieci anni fa (+94% dal 2005).

La maggior parte dei reati denunciati si verifica durante il periodo estivo, quando le città sono semideserte.

Ma c’è da dire che indipendentemente dalla stagione è sempre necessario proteggersi dai furti negli appartamenti.

Rischi alla sicurezza domestica da considerare: guasti, malfunzionamenti degli impianti e sprechi

Un’altra questione verso cui dirigere l’attenzione durante la nostra assenza da casa è il malfunzionamento degli impianti di varia natura: elettrici, idrici o di condizionamento; questo non significa necessariamente cortocircuiti o allagamenti, ma anche spiacevoli sprechi di energia.

Consigli utili per proteggersi dai furti negli appartamenti

Qualunque sia la vostra vacanza per l’estate 2018, vi proponiamo qualche consiglio utile per proteggere la casa, prima di concedersi finalmente il meritato riposo.

Controllo dei serramenti

Partiamo dalle serrature. Se la vostra porta di ingresso ha ancora la classica mappa a doppia mandata, è ora di passare ad una serratura speciale e automatizzata che è in grado di riconoscere chi accede in casa.

Sensori

Ovviamente, la porta di casa non è l’unico punto di accesso da proteggere, ci sono anche finestre, balconi, terrazzi e garage.

Niente paura: è possibile controllare tutti i punti di accesso grazie a dei sensori da disporre in maniera strategica all’interno di case, appartamenti e ville.

I sensori sono in grado di controllare movimenti e accessi anomali in tutte le zone delle nostre abitazioni.

È importante inoltre collocare sensori anche per rilevare problemi negli impianti, oltre che fumo, gas o allagamenti.

Centrale di monitoraggio

Per completare la sicurezza domestica mentre si è fuori per le vacanze estive, si può ricorrere ad una soluzione che integri tutti i diversi dispositivi sopra menzionati.

Si tratta di device in grado di controllare tutto l’impianto di sicurezza della casa. Ne esistono molti in commercio ma è bene fare attenzione a cosa si sceglie.

La maggior parte di queste centraline, specie quelle a più basso costo, non sono in grado di effettuare un monitoraggio efficace e spesso generano allarmi inutili.

La prevenzione dei rischi

Quando ci si approccia alla sicurezza, soprattutto se si tratta di quello che abbiamo di più caro, la prevenzione dei rischi ha un valore immenso.

Noi di CNS lo sappiamo bene perché ci occupiamo di sicurezza per moltissimi settori, come quello bancario.

E prima di essere esperti del settore come system integrator, siamo persone, per questo ci siamo impegnati in una gamma di prodotti per la videosorveglianza altamente tecnologici.

Sistemi integrati per la sicurezza

La sicurezza bancaria è stata di ispirazione per lo sviluppo di sistemi integrati per controllare ogni accesso e monitorare gli impianti. Con questi sistemi ci si mette al sicuro da danni e furti ma anche da sprechi di energia.

© Copyright 2016 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati. Designed by RG.ADV