Inaugurato il nuovo sistema di videosorveglianza di CNS nel Comune di Baronissi

Inaugurato il nuovo sistema di videosorveglianza di CNS nel Comune di Baronissi

Alla presenza del Direttore generale Vittorio Romano e dei tecnici progettisti dell’impianto Ciro Vecchiarini e Camillo Mercogliano, questa mattina è stato ufficialmente ‘acceso’ il sistema di videosorveglianza del Comune di Baronissi, in provincia di Salerno, realizzato dal Consorzio Nazionale Sicurezza (CNS).

Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il sindaco Gianfranco Valiante, il neoassessore regionale alla sicurezza Franco Roberti, il comandante della Polizia Municipale Francesco Tolino, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Mercato San Severino Alessandro Cisternino, il comandante della stazione Carabinieri di Baronissi, Mario Murano.

Soddisfazione per il risultato ottenuto è stata espressa dal sindaco Valiante che non ha nascosto il suo entusiasmo nell’annunciare nuovi investimenti in tema di sicurezza e controllo del territorio.

Le potenzialità del nuovo sistema di videosorveglianza

Nel corso dell’incontro con la stampa, i rappresentanti di CNS hanno illustrato il funzionamento e le potenzialità dell’impianto di videosorveglianza, mostrando la sala di controllo del sistema.

L’impianto – dotato di 35 telecamere ad altissima definizione – monitora parchi pubblici, scuole, accessi alla città, viabilità con lettura targhe. Le immagini sono gestite presso il comando Polizia municipale.

I prossimi step per completare il sistema di videosorveglianza

Ulteriori 15 telecamere sono in fase di installazione. Un punto di visualizzazione sarà installato anche presso la stazione dei Carabinieri. Predisposto e consegnato in Prefettura, per la sigla prevista nelle prossime ore, il Patto per la Sicurezza.

Un nuovo progetto per la sicurezza del Comune

Pronto un nuovo progetto da 160mila euro presentato al Ministero dell’Interno cofinanziato dal Comune per 50mila euro. Funziona anche il controllo del vicinato ad Antessano e nel quartiere Nuova Irno: da quando è stata avviata la sperimentazione non si registrano episodi di criminalità.

Un plauso all’amministrazione comunale è stato rivolto dall’assessore Roberti che ha definito “strategico” l’impianto di videosorveglianza e la “rete sociale di collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine per la sicurezza sul territorio”.

fonte

© Copyright 2016 Consorzio Nazionale Sicurezza.Tutti i diritti riservati. Designed by RG.ADV